Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

AGGIORNAMENTO SULLE MISURE ADOTTATE DALLE AUTORITÀ SAUDITE ED INDICAZIONI AI CONNAZIONALI

Data:

28/05/2020


AGGIORNAMENTO SULLE MISURE ADOTTATE DALLE AUTORITÀ SAUDITE ED INDICAZIONI AI CONNAZIONALI

Il Ministero della Salute saudita svolge un briefing quotidiano di aggiornamento sulla situazione epidemiologica nel Paese. Per aggiornamenti ed informazioni ufficiali, si rimanda al sito internet e ai canali social del Ministero della Salute saudita, oltre che al sito internet dedicato: https://covid19.cdc.gov.sa.

Misure adottate dalle Autorità saudite per consentire la ripresa delle attività economico-sociali e prevenire la diffusione del covid-19

Le Autorità saudite hanno annunciato il graduale superamento delle misure precauzionali adottate in precedenza al fine di prevenire la diffusione del covid-19, con l’obiettivo di consentire gli spostamenti all’interno del Paese e la piena ripresa delle attività economico-sociali (salvo il rispetto di misure igienico-sanitarie di base) a partire dal 21 giugno 2020.

Continua ad rimanere in vigore fino a data da destinarsi la sospensione di tutti i voli internazionali da/per l’Arabia Saudita, la chiusura di tutti i confini terrestri e marittimi e il divieto di compiere l’Umrah.

Il superamento delle misure precauzionali in vigore sarà graduale, secondo un calendario articolato nelle seguenti fasi:

Fase I - dal 28 al 30 maggio:
- coprifuoco giornaliero dalle ore 15 alle ore 6;
- riapertura dei centri commerciali e degli altri esercizi commerciali;
- sono nuovamente consentiti gli spostamenti tra città e regioni del Regno con mezzi privati durante il periodo non coperto dal coprifuoco.

Fase II - dal 31 maggio al 20 giugno:
- coprifuoco giornaliero dalle ore 20 alle ore 6;
- riattivazione dei collegamenti aerei interni (voli domestici) e ripresa di tutti gli altri mezzi di trasporto per gli spostamenti nelle città e tra le regioni del Regno;
- riapertura di ristoranti e caffè, nel rispetto di misure igienico-sanitarie essenziali;
- riapertura delle moschee per la preghiera comunitaria, secondo le indicazioni del Ministero per gli Affari Islamici;
- graduale ritorno a lavoro di tutti i lavoratori del settore pubblico e privato, secondo le indicazioni del Ministero delle Risorse Umane e dello sviluppo sociale;
- continuano a rimanere chiusi i saloni di bellezza, i parrucchieri, i centri sportivi e ricreativi e i cinema e rimane in vigore il divieto di eventi con più di 50 persone, inclusi matrimoni e funerali.

Fase III - a partire dal 21 giugno: sospensione di tutte le misure precauzionali e divieti imposti precedentemente e piena ripresa di tutte le attività economico-sociali, nel rispetto di misure igienico-sanitarie essenziali (ad es. l’utilizzo di mascherine e frequente igienizzazione) e del principio di distanziamento sociale.

Le misure precedenti sono valide per tutto il Regno, ad eccezione della città di Mecca dove le misure di rientro saranno più graduali: le disposizioni afferenti alla Fase I si applicheranno dal 31 maggio al 20 giugno e la Fase II entrerà in vigore a partire dal 21 giugno.

Indicazioni ai connazionali

Le misure adottate dalle Autorità saudite sulla base dell’evolversi del quadro epidemiologico nel Paese e nel mondo. Si invitano tutti i connazionali ad informarsi regolarmente e ad attenersi a quanto disposto dalle Autorità locali e al rispetto delle misure igienico-saritarie di prevenzione del contagio da coronavirus raccomandate dalle Autorità sanitarie italiane e saudite.

A fronte delle temporanee restrizioni di viaggio vigenti, l’Ambasciata d’Italia a Riad e il Consolato Generale a Gedda monitorano con attenzione la situazione, in contatto con le Autorità locali, le rappresentanze diplomatiche degli altri Paesi europei e la compagnia aerea Saudi Airlines (l’unica ad operare voli diretti per l’Italia). Si avrà cura di informare tempestivamente circa eventuali decisioni da parte delle Autorità saudite con riguardo alla ripresa dei collegamenti aerei internazionali.

I cittadini italiani che si trovano temporaneamente in Arabia Saudita e che abbiano necessità di rientrare in Italia presso il proprio domicilio, devono mandare email a riad.consolare@esteri.it, indicando nome, cognome, data di nascita, nazionalità, nr. di passaporto, cellulare, tipo di visto, ente di appartenenza, località ed indicare eventuali situazioni di particolare necessità. Dovranno inoltre esprimere autorizzazione al trattamento e alla condivisione dei dati personali ai fini di una eventuale dispositivo di rimpatrio con volo commerciale, come previsto dal Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati UE 2016/679.

Si invitano infine i connazionali a prestare massima attenzione alla verifica della validità del proprio visto o permesso di soggiorno. Le Autorità saudite hanno annunciato il 16 marzo la possibilità di procedere all’estensione della validità di tutte le tipologie di visto prima della scadenza tramite l’applicazione Absher o presso l’ufficio territoriale competente del Dipartimento generale per i passaporti del Ministero dell’Interno. Per maggiori informazioni si rimanda ai seguenti comunicati: https://www.spa.gov.sa/2047837, https://www.spa.gov.sa/viewfullstory.php?lang=en&newsid=2046620#2046620 e https://www.spa.gov.sa/viewfullstory.php?lang=en&newsid=2091870#2091870. Si ricorda che, in linea generale, per qualsiasi problematica relativa ai visti in entrata e in uscita, è obbligatorio rivolgersi al proprio sponsor per l’assistenza e le autorizzazioni necessarie. Infatti, in Arabia Saudita, lo sponsor (che può essere persona fisica o giuridica), è l’unico responsabile della permanenza del lavoratore/visitatore straniero nei confronti delle Autorità locali.

Per informazioni sulle misure adottate dalle Autorità italiane nei confronti dei cittadini italiani in rientro dall’estero e cittadini stranieri in Italia, si rimanda alla pagina dedicata sul sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale: Focus: Cittadini Italiani in rientro dall’estero e cittadini stranieri in Italia.

Informazioni e contatti utili

Per informazioni e aggiornamenti sulla diffusione del COVID-19 in Italia e nel mondo, il Ministero della Salute italiano ha realizzato un sito dedicato, contenente anche raccomandazioni generali sulle misure igieniche di prevenzione del contagio: www.salute.gov.it/nuovocoronavirus.

Per aggiornamenti sulla situazione in Arabia Saudita e le misure adottate dalle Autorità locali, si rimanda ai siti e canali social del Ministero della Salute saudita, dell’Agenzia stampa ufficiale (Saudi Press Agency – https://www.spa.gov.sa/home.php?lang=en ) e delle principali testate e canali televisivi nazionali.

In caso di sintomi influenzali sospetti (febbre, mal di gola e difficoltà respiratorie), si raccomanda di consultare il proprio medico di fiducia o chiamare il numero 937 per indicazioni su come procedere, avendo cura di evitare contatti personali per ridurre il rischio di diffusione del virus.

Per assistenza consolare, il Consolato Generale è raggiungibile attraverso l’e-mail:anagrafe.gedda@esteri.it o chiamando il numero di cellulare del Funzionario di Turno attivo h24: 00966 50 667 8310.

Ulteriori informazioni aggiornate in tempo reale sono disponibili sul sito “Viaggiare Sicuri” della Farnesina, dove vi invitiamo a consultare anche il focus dedicato all’emergenza:

http://www.viaggiaresicuri.it/approfondimenti-insights/saluteinviaggio


327